Redazione del Rendiconto Finanziario Consolidato

Domanda: Buongiorno, sono alle prese per la prima volta con la redazione del Rendiconto Finanziario Consolidato di un Gruppo e volevo chiedere qualche indicazione per poter procedere nel modo migliore.

Risposta: Dal punto di vista tecnico non ci sono molte alternative e l’esercizio si può presentare decisamente impegnativo. Infatti è necessario che per ogni società si disponga di tutte le informazioni relative al singolo rendiconto finanziario per poi poterle sommare di modo da arrivare ad un rendiconto finanziario aggregato. Successivamente prendendo a riferimento le scritture di consolidamento, deve essere rettificato in quelle voci che vengono toccate dal consolidamento (es. eliminazione delle partecipazioni o dei finanziamenti infragruppo). Si possono presentare numerose complicazioni, tra le quali posso citare le principali : 1) se devono essere consolidate società con bilanci abbreviati, si deve ricostruire il rendiconto anche per quelle società pur se non obbligate dal punto di vista civilistico; 2) se devono essere consolidate società estere non Euro, si porrà il problema della rappresentazione della movimentazione della riserva di traduzione all’interno del patrimonio netto; 3) se vi sono primi consolidamenti di società (già controllate o di nuovo controllo) o di deconsolidamenti, dovremo considerare la migliore rappresentazione soprattutto delle voci alle immobilizzazioni immateriali (avviamento), immobilizzazioni finanziarie (partecipazioni e finanziamenti) ed al patrimonio netto (riserva di consolidamento, utili o perdite a nuovo e riserva di traduzione).

La redazione del rendiconto finanziario consolidato può presentarsi decisamente in modo complicato e per questo motivo non solo i singoli bilanci, ma anche le singole scritture di consolidamento devono essere ripercorse per poter arrivare ad un rendiconto consolidato che abbia la sua validità ai fini della rappresentazione veritiera e corretta.